VIVA GLI INSETTI

Il Micromondo degli insetti 

In questa sezione vi presentimo bellissime immagini insetti per bambini anche da stampare o colorare. Quasi come un documentario, lo scorrere delle immagini degli insetti ci fa riflettere sulla vita e sulla natura che ci circonda; vediamo quindi come sono fatti gli insetti.

L'osservazione che è possibile fare con i bambini anche con una semplice passeggiata, magari ammirando gli alberi in fiore che attirano molti insetti oppure con un vero e proprio hobby. Comunque lo ammetto,  non è che io abbia un bellissimo rapporto con gli insetti, da bambina mi terrorizzavano. Ma proprio per cercare di non trasmettere questa paura irrazionale anche ai miei bambini mi sono avvicinata, fino ad appassionarmi. Esplorare questo micromondo significa rimanere affascinati dalle meraviglie che la natura ha saputo creare e trasmettere in questi piccoli amici simpatici e carini. Osservandoli più da vicino come in queste foto possiamo notare anche le loro smorfie e i bambini ne subiscono la meraviglia restandone al tempo stesso impaurita ma affascinati

Quanti di loro li ammirano e vogliono toccarli da vicino? Permettono che gli camminino sulle mani, cercano di prenderli, li mettono in un barattolo, li osservano per un pò e poi li liberano sani e salvi. Fanno lo stesso al mare con i granchi e i piccoli insetti marini ponendoli delicatamente in un secchiello con il retino.

Un'esperienza altamente emozionante è anche quella di fotografarli e i bambini possono inziziare così, immortalando gli insetti con la loro piccola macchina fotografica. Cercare gli animali nel loro habitat all'aperto e scattare tante bellissime foto. La caccia fotografica agli insetti fotografica è come un safari per i bambini! Esplorano la natura, cercano i vari esemplari e tentano di catturarli con l’obiettivo portandosi poi a casa piccoli trofei sotto forma di fotografie, senza però catturare o recare danno a nessun animale.

 

La fotografia inoltre permette ai  bambini di osservare le cose da vicino, aguzzando la vista, soffermandosi sui particolari. Gli insetti sono piccoli, non sempre saltano all’occhio facilmente! Perciò i bambini per trovarli sono obbligato a rallentare e concentrarsi, coalizzarsi, creare squadre divertendosi l'uno con l'atra e socializzando più facilmente.

La macchina fotografica insegna ai bambini a rallentare. Gli insetti poi hanno un’altra caratteristica: scappano se li fai spaventare! Perciò bisogna essere delicati e lenti nei movimenti. Dote non sempre innata in tutti i bambini, ma che con questo “gioco” si aiuta a sviluppare.

E’ molto divertente cercare insieme a loro qualche esemplare, e vedrete che entusiasmo appena ne vedono uno!
Se potete accompagnateli anche voi con la vostra " superiore esperienza" e con la vostra macchina fotografica e confrontate tra di voi gli scatti fatti magari da diverse angolazioni.

Provate a riconoscere le specie, e per quelle che non riconoscete, proponetevi di fare una ricerca una volta tornati a casa.

Può essere anche un'occasione importante per trasmettere anche qualcosa di educativo. Ad esempio scopire la muta di una cicala può essere l’occasione per spiegare un po’ anche questo fenomeno. Infatti all’inizio i bimbi pensano che sull’albero ci sia un vero insetto ma poi capiscono che è solo la pelle e che la vera cicala se ne sta beata a sui rami. Infine si può trovare anche il pretesto per iniziare i discorsi sulla riproduzione.

A casa, possono stampare le foto e incollarle su un quaderno, magari scrivendo il nome dell’insetto dopo un'attenta ricerca e descrivere quello che stava facendo. immaginate che bellissimi ricordi diventeranno nel futuro.

Secondo il metodo Montessori, i bambini passano dalla conoscenza concreta all’astrazione e non vice-versa. Il modo migliore quindi per interessarli al mondo degli insetti è di andare insieme all’avventura e alla ricerca dei piccoli insetti durante una passeggiata o semplicemente osservandoli nel vostro giardino.

E' un'attività adatta anche ai bambini piccoli. Magari la prima volta si può poratre con voi anche soltanto una lente di ingrandimento, con cui cercare ed osservare gli insetti.

Nelle uscite successive, invece, sarà utile portare anche un libro sugli insetti che avete magari letto insieme per cercare l’insetto visto dal vivo.

Sapete come  si comportano gli insetti con la prole? Sono genitori affettuosi e premurosi o sono crudeli e malvagi?

La maggior parte degli insetti oltre a non nutrire ammirazione estetica per i propri figli, non li considera proprio. Pensate che una femmina di termite, nel corso della sua vita (che può
durare anche 90 anni), sforna la bellezza di 500 milioni di figli. Per molti insetti  Ma qualche insetto vuole bene ai propri figli, per esempio le forficule – le comuni forbicine – che depongono le uova in gallerie scavate in precedenza. Accudiscono le uova con molta cura le puliscono, le spostano, le tengono al caldo.

Insomma il modno degli insetti è un universo parallello tutto da scoprire. Fatelo con Cosmo academy

Mosca
Ape
Grillo
Grillo
spiny flower mantis pseudocreabotra wahlbergii