Space Launch System Orion NASA

Space Launch System Orion NASA   

Lo Space Launch System della NASA sarà il razzo più potente che l'essere umano abbia  mai  costruito. Una volta completato, SLS consentirà agli astronauti di iniziare il loro viaggio per esplorare destinazioni lontane nel sistema solare. Lo Space Launch System (SLS) e l'astronave Orion non solo porteranno le persone nei viaggi più lontani fino ad oggi, ma apriranno anche nuove frontiere per la scienza e missioni tecnologiche verso destinazioni nello spazio profondo.  Lo Space Launch System della NASA, o SLS, è un veicolo molto potente e tecnologicamente avanzato di lancio per una nuova era di esplorazione umana oltre l'orbita terrestre. Con la sua potenza e capacità senza precedenti, SLS lancerà equipaggi di un massimo di quattro astronauti. Gli astronauti saranno ospitati nel veicolo spaziale Orion dell'agenzia in missione per esplorare molteplici destinazioni nello spazio profondo

Caratteristiche del Razzo SLS 

Lo Space Launch System (SLS) è un veicolo di lancio consumabile super pesante degli Stati Uniti, in fase di sviluppo dal suo annuncio nel 2011. È il principale veicolo di lancio dei piani di esplorazione dello spazio profondo della NASA, che sarà probabilmente utilizzato per  voli lunari. Provvisto di equipaggio del programma Artemis e una possibile missione umana di follow-up su Marte. SLS sostituisce il veicolo di lancio Ares V del programma Constellation del 2005, che non ha mai abbandonato la fase di sviluppo.
La variante iniziale di SLS, Blocco 1, è stata richiesta dal Congresso degli Stati Uniti per sollevare un carico utile di 70 tonnellate (150.000 libbre) a bassa orbita terrestre (LEO). Ha però superato tale requisito con una capacità di carico utile nominale di 95 metriche tonnellate (209.000 libbre). [18] A partire dal 22 dicembre 2019, questa variante è prevista per il lancio di Artemis 1, 2 e 3. La NASA prevede di aggiungere un sistema di terminazione di volo autonomo allo SLS in tempo per il volo di Artemis 3.  Il blocco 1B successivo ha lo scopo di debuttare nella fase superiore dell'esplorazione e di lanciare il nozionale Artemis 4 attraverso Artemis 7. Il blocco 2 è progettato per sostituire i booster derivati ​​da Shuttle iniziali con booster avanzati e avrebbe una capacità LEO di oltre 130 tonnellate (290.000 libbre), sempre come richiesto dal Congresso. Il blocco 2 ha lo scopo di consentire lanci con equipaggio su Marte.  SLS lancerà il veicolo spaziale Orion e utilizzerà le operazioni a terra e le strutture di lancio presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida.
Mentre la NASA si prepara per il primo lancio di Artemide I, la prima missione del razzo spaziale Space Launch System (SLS) dell'agenzia e della navicella spaziale Orion sulla Luna, una squadra sarà lì ad ogni passo: il soprannominato "SLS Move Team". ”
Con sede presso il Marshall Space Flight Center della NASA a Huntsville, in Alabama, il team assicurerà che tutto l'hardware di volo per il core stage del razzo SLS sia trasportato in modo sicuro ed efficiente dal sito in cui è stato fabbricato in varie strutture di prova e - in definitiva - verso il suo sito di lancio futuro. Sin dall'inizio, il team di trasferimento è stato parte integrante del programma SLS.
 

Preparazione dei lanci 

Il team di trasporto terrestre della NASA guida lo stadio principale del razzo Space Launch System (SLS) della NASA, dalla struttura di assemblaggio Michoud della NASA a New Orleans, alla chiatta Pegasus dell'agenzia l'8 gennaio. Centro vicino a Bay St. Louis, Mississippi, per la serie di test Green Run della fase principale. Il palco centrale alto 64,61 metri è attualmente sottoposto a test. 
Mentre l'intero team è diviso tra attività terrestri e marine, insieme operano in genere come un'unica unità coesiva per trasportare con successo l'hardware di grandi dimensioni per il palco principale del megarocket alto 212 piedi. Il grande palcoscenico comprende due giganteschi serbatoi di propulsione e quattro motori RS-25, ciascuno delle dimensioni di un'auto compatta.
Il coordinamento e gli sforzi delle squadre sono stati mostrati in modo evidente mentre il primo palco del razzo SLS era stato lanciato dalla Michoud Assembly Facility della NASA a New Orleans alla chiatta Pegasus dell'agenzia l'8 gennaio, quindi trasportato da Pegasus da New Orleans al vicino Stennis Space Center della NASA vicino a Bay St. Louis, Mississippi, per la serie di test Green Run della fase principale. Una volta che la chiatta e l'hardware di volo sono arrivati ​​a Stennis,il team di Ground Operations era di nuovo al lavoro, aiutando a preparare, sollevare e installare l'hardware di volo nel banco di prova B-2 per la campagna di test.
 
Con un'altezza di 64,61 metri e un diametro di 8,41 metri, il palco centrale SLS è l'articolo più lungo mai spedito da una rampa di lancio della NASA. Pegasus è stato modificato e rinnovato per traghettare con successo il core stage SLS, che è più di 50 piedi più lungo del serbatoio esterno della navetta spaziale e - incluso il supporto a terra e le attrezzature di trasporto - più di 272.000 KGg più pesanti. Il massiccio stadio centrale contiene l'idrogeno liquido criogenico e serbatoi di ossigeno liquido che alimenteranno quattro motori a razzo RS-25, insieme all'avionica del veicolo e ai computer di volo. All'arrivo a Stennis, il palco del razzo Artemis si trovava nel banco di prova B-2 per la serie di test Green Run del palco principale, un passo importante verso il lancio in sicurezza dell'astronave Orion della SLS e della NASA oltre l'orbita terrestre in avanti verso la Luna.
I team di terra e navale trascorrono mesi meticolosamente pianificando e sviluppando procedure dettagliate di spostamento dei trasporti per garantire che gli articoli di prova e l'hardware di volo siano consegnati senza incidenti.
 

Puoi avere il libro di Cosmo Academy e tante soprese mentre ti diverti con tutta la famiglia ai parchi divertimenti del Lazio