NEBULOSA NGC 5307 NEL CENTAURO

La nebulosa NGc 5307   

Il telescopio Hubble della NASA ha condiviso un'immagine magica di una nebulosa NGC 5307 che si trova a 10.551 anni luce dalla Terra e ha un diametro di circa 0,6 anni luce. La nebulosa NGC 5307 risiede nella costellazione del Centauro dell'emisfero meridionale; l'immagine catturata dal telescopio spaziale Hubble mostra la struttura a forma di spirale della nebulosa. Vediamo quindi un esempio di una nebulosa planetaria con una girandola o una struttura a spirale; ogni goccia di gas espulsa dalla stella centrale ha una controparte sul lato opposto della stella.

La nebulosa è una gigantesca nuvola di polvere e gas (principalmente idrogeno ed elio) nello spazio. La NASA spiega che mentre alcune nebulose provengono dal gas e dalla polvere prodotti dall'esplosione di una stella morente, come una supernova, altre nebulose sono regioni in cui iniziano a formarsi nuove stelle. La nebulosa conosciuta più vicina alla Terra è chiamata Nebulosa Elica.Parlando della nebulosa NGC 5307, ogni gas espulso dalla stella centrale arriva con una controparte sul lato opposto della stella. La nebulosa NGC 5307 conosciuta anche come ESO 221-11 o Hen2-98, fu scoperta dall'astronomo inglese John Herschel nell'aprile del 1836. Alcune delle altre nebulose catturate da Hubble includono la nebulosa ESO 455-10 situata nella costellazione dello Scorpione e la nebulosa a emissione NGC 2313 situata a 3.756 anni luce di ditanza nella costellazione di Monoceros, tra le altre.

Le immagini del telescopio spaziale Hubble mostrano una struttura estremamente simmetrica e a spirale: il gas presente nella zona in alto ha la sua controparte nella parte inferiore; si pensa che questa estrema simmetria sia causata dai venti stellari della nana bianca centrale, espulsi ad altissima velocità. Studi riguardo l'abbondanza dei vari elementi chimici all'interno della nebulosa dimostrano che le quantità di azoto, neon, zolfo, cloro e argon sono in relazione con la temperatura all'interno della struttura, mentre il contenuto di idrogeno, elio, carbonio e ossigeno non dipendono da quest'ultima. In particolare, il rapporto tra l'elio e l'idrogeno è quasi equivalente a quello del mezzo interstellare, quandola stella progenitrice si è formata. La velocità di espansione dei gas della nebulosa è molto bassa, di circa 15 km/s.Oltre alle nebulose, Hubble cattura molte altre meraviglie cosmiche nel nostro universo. Si avvale di tecnologie e apparecchiature avanzate per acquisire immagini chiare e dettagliate di pianeti, stelle e galassie nel nostro universo. Sapevi che la NASA ha uno strumento che ti dice cosa ha visto Hubble il giorno del tuo compleanno? Vedilo qui!  

Testimonianze della morte di una stella?

Gli astronomi pensano che le nebulose planetarie come NGC 5307 siano lo stadio finale di una stella simile al Sole e in quanto tali, questi oggetti ci consentono di dare uno sguardo al futuro del nostro sistema solare. Una stella come il nostro Sole, alla fine della sua vita, si trasformerà in una gigante rossa. Le stelle sono sostenute dalla fusione nucleare che avviene nel loro nucleo, che crea energia, questo processo cerca costantemente di fare a pezzi la stella e solo la gravità della stella impedisce che ciò accada. Alla fine della fase di gigante rossa di una stella, queste forze diventano sbilanciate, senza abbastanza energia creata dalla fusione, il nucleo della stella collassa su se stesso, mentre gli strati superficiali vengono espulsi verso l'esterno. Dopodiché, tutto ciò che resta della stella è ciò che vediamo qui: strati esterni luminosi che circondano una stella nana bianca, i resti del nucleo della stella gigante rossa. Tuttavia, questa non è la fine dell'evoluzione di questa stella: quegli strati esterni si stanno ancora muovendo e si stanno raffreddando. In poche migliaia di anni si saranno dissipati, e tutto ciò che rimarrà da vedere è la nana bianca debolmente incandescente.
fonte: Hubble NASA 

VVV-WIT-08 La strana stella lampaggiante

Puoi avere il libro di Cosmo Academy e tante soprese mentre ti diverti con tutta la famiglia ai parchi divertimenti del Lazio