IL RAZZO VEGA C

Il razzo Vega C dell'ESA     

L'ESA agenzia spaziale europea sta lavorando con l'industria privata anche italiana verso il primo volo del veicolo di lancio Vega-C in Europa per ulteriori lanci, con prestazioni più elevate, raggiungendo più orbite a un costo simile al primo razzo Vega.
Vega-C è un razzo a corpo singolo alto circa 35 m con una massa al decollo di 210 tonnellate. È in grado di posizionare circa 2200 kg in un'orbita polare di riferimento di 700 km. Ciò soddisferà le esigenze delle istituzioni e dell'industria europee.
Utilizzando una nuova gamma di portatori di carico utile, Vega-C sarà in grado di ospitare carichi di diverse forme e dimensioni che vanno da più piccoli satelliti di un solo chilogrammo fino a un singolo carico utile di grandi dimensioni.
Gli sviluppi in corso estenderanno le capacità di Vega-C per includere operazioni in orbita e restituire missioni utilizzando il veicolo di rientro Space Rider completamente integrato dell'ESA.
Gli Stati partecipanti allo sviluppo di Vega-C sono: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Romania, Spagna, Svezia e Svizzera.
 
 

Composizione del razzo Vega C  

Il razzo vettore Vega-C comprende quattro stadi: tre stadi a propellente solido, un quarto stadio superiore alimentato da un motore a propellente liquido riaccendibile e una carenatura del carico utile.
La carenatura a forma di ogiva nella parte superiore di Vega-C ha un diametro di 3 m e un'altezza di oltre 9 m. Realizzata in composito polimero di fibra di carbonio e "polimerizzata" in un forno industriale, questa struttura protegge i satelliti dagli stress termici, acustici e aerodinamici al decollo e durante la salita nello spazio.
 
 
Lo stadio superiore AVUM +, o Attitude Vernier Upper Module, assicura il controllo dell'assetto e un posizionamento orbitale preciso ed è progettato per soggiorni prolungati nello spazio. L'AVUM + ha una massa del propellente di 0,74 tonnellate e il motore principale fornirà una spinta media di 2,45 kN. La capacità di riaccensione di AVUM + consente a Vega-C di raggiungere una serie di orbite per consegnare più carichi in una singola missione. I propulsori in genere bruciano una, due o più volte per raggiungere le orbite richieste. Dopo la separazione del 1° carico ci sarà una spinta finale per deorbitare lo stadio superiore, in modo che bruci alto nell'atmosfera terrestre sopra l'oceano. Il terzo stadio Zefiro-9, derivato da Vega, brucia 10 tonnellate di propellente solido. Il secondo stadio alimentato dal nuovo motore Zefiro-40 (Z40) contiene circa 36 t di propellente solido, fornendo una spinta media di 1100 kN.
Il motore P120C del primo stadio è uno dei più grandi motori monolitici a propellente a propellente solido in fibra di carbonio mai costruiti in un unico pezzo. Il suo sviluppo si basa su nuove tecnologie derivate da quelle di P80, l'attuale motore del primo stadio di Vega, per fornire un aumento significativo della spinta al decollo. Il P120C sarà anche usato come booster laterale sul razzo Ariane 6, creando un'opportunità per l'Europa per aumentare la produzione utilizzandola su due veicoli di lancio in parallelo.

Funzionalità di missione Vega-C

Vega-C è progettato per partecipare a una vasta gamma di missioni e portare anche più carichi con un solo viaggio. 
La gamma di adattatori di Vega-C rende questo un veicolo di lancio molto flessibile permettendo azioni di routine dedicate allo spazio per piccoli satelliti.
Il distributore SSMS (Small Spacecraft Mission Service) consentirà lo spazio dedicato alle rideshares. L'SSMS può essere configurato per adattarsi a qualsiasi combinazione di CubeSats da 1 kg fino a mini satelliti da 400 kg; da un grande satellite principale con compagni più piccoli, a più piccoli satelliti o dozzine di singoli CubeSat.
Modulo Vespa C
L'adattatore per carico utile Vespa-C, utilizzato per passeggeri doppi con una massa superiore a 400 kg, sfrutta il volume maggiore disponibile nella carenatura Vega-C.
Modulo Vampire
Vampire verrà utilizzato per singoli carichi di grandi dimensioni con possibile combinazione con i carichi più piccoli sul distributore multiplo di payload SSMS.
Il sistema Space Rider
E' ancora in fase di sviluppo verrà lanciato su Vega-C e utilizzerà le funzionalità di livello superiore AVUM + per fornire operazioni in orbita per la capacità di ritorno del carico utile. In pratica permette missioni di andata e ritorno. 
Capacità di trasferimento orbitale
Sono in corso gli sviluppi per uno stadio superiore Vega Electrical Nudge, Venus, che fornirà la capacità di trasferimento orbitale ai satelliti per estendere la sua portata sul mercato con dispiegamento di costellazioni, missione lunare e assistenza in orbita.
Le future evoluzioni del sistema di lancio di Vega aumenteranno ulteriormente la competitività oltre il 2025 con ampliamento delle configurazioni possibili. 
Vega-C sarà lanciato dallo spazioporto europeo, a Kourou, Guyana francese (Sud America).
Il complesso di lancio Vega è stato modificato per adattarsi al nuovo sistema di lancio. Ad esempio, il cavalletto mobile Vega ora ha una gru mobile più potente e nuovi rinforzi a sbalzo.
 

Puoi avere il libro di Cosmo Academy e tante soprese mentre ti diverti con tutta la famiglia ai parchi divertimenti del Lazio