IL RAZZO INDIANO CHALANDRAYAAN 2

Il razzo spaziale Chalandrayaaan 2 indiano      

Ebbene si anche l'india ha una propria agenzia spaziale ed ha recentemente lanciato un razzo handrayaan 2 per eseguire manobre sull'orbita lunare .
La quarta manovra dell'orbita lunare legata per Chandrayaan-2 è stata eseguita con successo utilizzando il sistema di propulsione di bordo del veicolo spaziale. La durata della manovra è stata di 1155 secondi.
 
L'organizzazione spaziale con sede a Bengaluru ha anche affermato che tutti i parametri dei veicoli spaziali sono risultati nella normalità. Chandrayaan-2 è riuscito a entrare con successo nell'orbita della Luna la mattina del 20 agosto 2019 e ISRO l'agenzia spaziale ha successivamente rilasciato una dichiarazione che conferma l'inserimento dell'orbita lunare di Chandrayaan-2 alle 9:02.
 

Una dichiarazione rilasciata da ISRO recitava: “La manovra di inserimento dell'orbita lunare (LOI) è stata completata con successo oggi (20 agosto 2019) alle 0902 ore IST come previsto, utilizzando il sistema di propulsione di bordo. La durata della manovra fu di 1738 secondi. Con ciò, Chandrayaan-2 è stato inserito con successo in un'orbita lunare. L'orbita raggiunta è di 114 km x 18072 km."
Il 22 luglio Chandrayaan 2 fu lanciato dal razzo geosincrono di lancio di veicoli pesanti Mark-Vehicle III (GSLV Mk III) dell'India il 22 luglio. La missione avrebbe effettuato un atterraggio morbido sulla luna il 7 settembre.
Chandrayaan 2 è stato lanciato dal centro spaziale Satish Dhawan nello Sriharikota in Andhra Pradesh, una settimana dopo che l'ISRO aveva interrotto il lancio il 15 luglio,a soli 56 minuti prima del lancio a causa di un "intoppo tecnico".
 
Il successo di questa missione ha reso l'India solo la "quarta nazione dopo Stati Uniti, Cina e Russia a fare un atterraggio morbido sulla superficie lunare e la prima nazione a farlo sul polo sud della superficie lunare. La missione, che costa circa Rs 760 crore, comprende quattro componenti: un GSLV Mk-III, un orbiter, un lander; e il piccolo rover.
La missione Chandrayaan-2 è stata una missione molto complessa, che rappresenta un significativo salto tecnologico rispetto alle precedenti missioni dell'ISRO, che ha riunito un Orbiter, Lander e Rover con l'obiettivo di esplorare il polo sud della Luna. Questa è una missione unica che mira a studiare non solo un'area della Luna ma tutte le aree che combinano l'esosfera, la superficie e la sottosuperficie della luna in un'unica missione. Quali sono gli obiettivi scientifici di Chandrayaan 2? Perché il Polo Sud lunare è stato preso di mira per l'esplorazione?
La Luna fornisce il miglior collegamento con la storia antica della Terra. Offre un record storico indisturbato dell'ambiente interno del sistema solare. Sebbene esistano alcuni modelli maturi, erano necessarie ulteriori spiegazioni per comprendere l'origine della Luna. Un'ampia mappatura della superficie lunare per studiare le variazioni della superficie lunare era essenziale per risalire all'origine e all'evoluzione della Luna. Le prove per le molecole d'acqua scoperte da Chandrayaan-1, hanno richiesto ulteriori studi sull'estensione della distribuzione delle molecole d'acqua sulla superficie, sotto la superficie e nell'esosfera lunare venosa per affrontare l'origine dell'acqua sulla Luna.
Il polo sud lunare è particolarmente interessante a causa della superficie lunare che rimane in ombra è molto più grande di quella al polo nord. Potrebbe esserci la possibilità di presenza di acqua in aree permanentemente ombreggiate attorno ad esso. Inoltre, la regione del Polo Sud ha crateri che sono trappole fredde e contengono una documentazione fossile del primo sistema solare.
 

Puoi avere il libro di Cosmo Academy e tante soprese mentre ti diverti con tutta la famiglia ai parchi divertimenti del Lazio